Non amiamo limitare il diritto di opinione, il civile confronto, la democratica manifestazione del proprio pensiero.

Non amiamo limitare il diritto di opinione, il civile confronto, la democratica manifestazione del proprio pensiero. Non abbiamo mai messo il bavaglio ai tanti frequentatori della nostra pagina. I nostri post sono pubblici. Ma non tollero commenti e giudizi volgari e offensivi, frasi ingiuriose e prive di civiltà sugli argomenti trattati dalla nostra web tv. Abbiamo un decalogo di regole sulla comunicazione inclusiva e garbata che intendiamo far rispettare, senza far sconti a nessuno. Di recente, qualche commentatore seriale, ha alzato il gomito. Sin da subito, provvederò, nella qualità di direttore della testata giornalistica, a cancellare frasi e termini non conformi al garbo ed alla buona educazione virtuale. In caso di recidiva ad inibire l’accesso alla pagina. Le idee possono discutersi ma le persone si devono rispettare. Gli insulti non sono argomenti. Ogni nostra parola ha conseguenze. La nostra idea di comunicazione è inclusiva e non ostile. Soltanto dalla scambio costruttivo di informazioni nasce il senso di comunità.
rlferrara

Lascia un commento